L’olio del Monte Taburno

Nei testi di età classica il monte Taburno è citato più volte…
Da Virgilio, che nel secondo libro delle Georgiche descrive la coltivazione delle piante e nel cui contesto l’autore consiglia di popolare il monte (o più probabilmente le pendici attorno) di ulivi, secondo un approccio per cui ad ogni suolo si adattano certe piante.

L’area di produzione dell’olio extravergine di Oliva Sannio Caudino Telesino interessa 35 comuni, tutti in provincia di Benevento, collocati sulle dolci colline della Valle Telesina, della Valle Caudina e del Monte Taburno.

Quest’olio si presenta di colore giallo, con sfumature verdi e all’olfatto denota piacevoli note erbacee, con chiarissimi sentori di mela matura (evidenti anche al gusto) e, in misura minore, di pomodoro; all’assaggio è armonico e delicato, con gradevoli note di amaro e piccante.

Le caratteristiche organolettiche dell’olio sono fortemente influenzate dalla base varietale, imperniata sulle cultivar ortolana (detta “melella” proprio per le note aromatiche che induce nell’olio), sprina e racipopella, anche se sono presenti anche le femminella (o curatora), ortice, pampagliosa, frantoio, leccino, e moraiolo.

Le olive devono essere raccolte a mano o con l’ausilio di mezzi meccanici, entro e non oltre il 31 dicembre e devono essere molite entro il secondo giorno dalla raccolta. L’olivicoltura nella zona ha radici antichissime: unitamente alla vite, infatti, ha da sempre caratterizzato il paesaggio rurale, costituendo la principale fonte di reddito per le popolazioni locali.

I nostri prodotti a casa con te!

provami!

-30%

Ricevi subito il Codice Sconto per avere il -30% su tutti i prodotti e la spedizione gratuita dal secondo prodotto.